Monte Crostis I/FV-307 01/08/2015

Come il solito levataccia ore 06.00 e partenza fissata alle ore 06.30 all’arrivo del collega Paolo,  IW3RPY.

Decidiamo di avvicinarci al punto di attacco del sentiero lungo la strada carrabile che da Ravascletto  si inerpica attraverso  panorami incredibili fin oltre quota 2000. A dirla tutta però, non essendo  asfaltata e non essendoci i guardrail, prima del panorama, è necessario fare molta attenzione alla guida e pregare che dalla direzione opposta non scenda nessuno!!!

Lasciamo la maIV3ZNKcchina in uno spiazzo a lato della carrabile e l’altimetro indica 1800 metri circa. Indossiamo gli scarponi, i soliti zaini troppo pesanti e partiamo percorrendo 40 minuti di carrabile. Arrivati all’attacco del sentiero saliamo senza troppi problemi in circa 45 minuti. Ad attenderci sulla cima, la croce della vetta ed il cubetto per la triangolazione GPS.  P
anorama a nord fantastico, si vede il monte Coglians ed alla sua base il rifugio Marinelli.

Iniziamo a montare l’attrezzatura: Icom 7000 con accordatore, canna da pesca da 10 metri con END FED 10-20-40 home made, batteria 12Ah, Yaesu 817 ND, MFJ 1979 con 6 radiali da Croce di vetta5 metri  e batteria da 7Ah.

Rapido controllo e si inizia….con una vistosa tragica fumata bianca!!!! O hanno eletto un nuovo Papa o qualcosa è andato in corto. Praticamente il cavo di alimentazione dello Yaesu ha preso fuoco e si è sciolto!!! Trattengo 2 imprecazioni e dopo aver staccato istantaneamente tutto, testo la radio con il cavo di riserva (c’è un motivo se lo zaino pesa!!!). Collegamento , accensione e tutto funziona…lo Yaesu miracolosamente incolume.

Si inizia davvero e, anche se con molta difficolta, in un paio di ore metto a log il minimo sindacale. Miglior collegamento Finlandia ma non sono molto soddisfatto della END FED o per lo meno posizionata in verticale non si è comportata troppo bene. Dovrò testarla a V invertita ma in 20 metri non mi è parsa molto performante, decisamente meglio la MFJ 1979 utilizzata dal collega di vetta IW3RPY.

Suggerimenti:

  • Portare delle stuoie per appoggiare l’attrezzatura
  • Tenere separati i cavi di alimentazione dai picchetti metallici !!!
  • Testare prima le antenne… in cima potrebbe essere tardi

I migliori 73

IV3ZNK, Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *