Monte Cum (I/FV-346) 23/01/2016

Meteo: nuvoloso con temperature tra -4 e +4°C. Leggera nevicata

Anno nuovo, SOTA nuovo. Inauguro l’anno radio 2016 con un’uscita semplice. Il monte Cum al confine con la Slovenia e zona di combattimento durante la prima guerra mondiale. Con i suoi 912 m. cosa sarà mai… Solamente poche centinaia di metri con partenza in verticale e salita ripida e costante fino alla cima!!! Causa gelicidio par di esser ancora in zona di combattimeGennaio-anomalonto circondati da infiniti alberi rotti, divelti ed abbattuti che rendono il sentiero un percorso ad ostacoli. Dalla partenza alla vetta 1 ora esatta ma ci arrivo provato dai panettoni natalizi e da qualche acciacco muscolare. Anche questa volta sono in compagnia di Paolo IW3RPY ed abbiamo deciso di operare su più bande. Paolo unicamente in 20m. con la collaudata MFJ1979, mentre io tenterò la sorte dei 40m. potendo però utilizzare la EndFed anche in 20 e 10 metri oltre alle frequenze intermedie con però l’accordatore. La cima del Monte Cum è completamente ricoperta di betulle ed alto fusti che rendono decisamente impegnativo tirare 12 metri di filo per non parlare del terreno gelato a prova
Operatoredi picchetto porta canna da pesca. Risolto i problemi d’installazione procediamo. I numerosi contest in 40 metri rendono la banda ben trafficata, peccato che se non hai almeno 1 Kwatt ormai non ti sente nessuno… tento per 30 minuti a 7.090 ma nulla di fatto. Intanto IW3RPY ha maggior fortuna in 20m. Alternandoci per non sovramodularci, scendo a 14.200 MHz e finalmente metto a log il Portogallo con 2000 km di QRB… e ricevo un fantastico 59++. Allora l’antenna funziona!!!

Rincuorato decido di testare l’accordatore e tanto per provare provo a “bussare” sui 17m. Incredibilmente mi rispondono immediatamente con un ottimo rapporto. Indubbiamente la EndFed tri-banda funziona egregiamente ma mi rimaneva il “boccone amaro” dei 40m. Decido di riprovare e finalmente metto a log 2 stazioni in pochi minuti.

Per la cronaca la frequenza di chiamata QRP a 14.285 MHz è stata monopolizzata tutta la mattina da 2 russi che testavano delle filari… spero tanto che gli si siano sciolte (war ham spirit!!!)

Il programma inverno 2016 prevede altre 2 uscite su monti relativamente agevoli ma validi per il diploma Grande Guerra, seguiranno in crescendo cime sempre più impegnative che ci porteranno per la tarda estate a qualche salita attrezzata. Questa uscita è servita per test prestazionali e di materiali, nella fattispecie:

  • Testato con successo il cavo coassiale RF240. Cavo da 52 Ohm con dimensione e peso pari ad un RG58 ma con prestazioni da RG213. Causa la schermatura è più rigido del RG58 ma la cosa non ha comportato nessun problema soprattutto con la bassa temperatura che ha irrigidito a pari modo anche l’RG58.
  • Testato il balun 1:1 home made, coassiale con 3 FT-114-43 sull’uscita della EndFed.
  • Confermata l’inutilità del filtro YF-122 S SSB dello Yaesu 817ND che verrà a breve sostituito da una schedina panadapter.

Anno nuovo… vecchie ma positive sensazioni.

Buon SOTA a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *