END FED ANTENNA

Un’antenna che sembra nata per l’attività portatile/SOTA. Ottime caratteristiche di resa, costruzione semplice a prova di errore, possibilità di installazione in molteplici modi adattabili alle più svariate situazioni che si possono trovare in portatile, peso contenuto. Cosa volere di più… Possiamo descriverla molto semplicemente come un trasformatore 1:64 su cui è collegato un filo lungo lambda/2 della frequenza prescelta. In tempi di scarsa propagazione come quegli attuali, c’è anche la possibilità di realizzare una versione a 3 o 5 bande in modo da avere maggiori chance su più frequenze. La teoria “spicciola” mi dice che un filo di rame teso ha un’impedenza superiore ai 3.3 KΩ e quindi per poter adattare l’impedenza ai 50 Ω della radio, devo costruire un “qualcosa” che mi permetta di abbassare drasticamente l’impedenza ai valori indicati. Quel “qualcosa” altro non è che un toroide FT240-43 su cui andremo ad avvolgere 14 + 2 spire di rame da 1mm come indicato chiaramente di seguito nel disegno realizzato da PD7MAA

stepup

Cosa ci serve per realizzarla:

  • 1 toroide FT240-43.
  • 1 condensatore 100pF 1000V (nella pratica però il valore ottimale è stato di 150pF).
  • 2 m. circa di rame smaltato da 1 mm.
  • 1 scatola da esterno IP66.
  • 1 connettore PL o BNC o N da pannello a vostra scelta.
  • 15 m. di filo di rame classico da impianti elettrici come radiatore
  • Stagno, stagnatore ed un minimo di manualità.

Il risultato finale del trasformatore 1:64 è un qualcosa come questo realizzato da 2E0VOV:

maxresdefaultA questo punto collegando al polo caldo un filo di rame lungo mezz’onda della frequenza scelta, l’antenna è già pronta per funzionare. Volendo realizzare la versione tri-banda per i 10-20-40 m., dobbiamo fare ancora un passaggio: costruire una bobina da 34µH. Anche qui nulla di trascendentale. Possiamo seguire le indicazioni di PD7MAA che ci dice di utilizzare un supporto in PVC da 19 mm. ed avvolgerci sopra 90 spire di rame smaltato da 1 mm., oppure possiamo scaricarci l’ottimo prontuario RADIOUTILITARIO al cui interno troviamo il software che ci indica come costruire una bobina partendo da un’impedenza nota e dalla dimensione del supporto.

multiband end fed

L’antenna l’ho testata in quasi tutte le uscite SOTA a partire dal 2015. Si è sempre dimostrata all’altezza della sua fama e mi ha sempre permesso QRB superiori ai 3000 km nonostante la propagazione pessima ed i soli 5 watt dello Yaesu 817ND.

Da prove sul campo la miglior disposizione è quella verticale, supportata da una canna da pesca o legata alle cime degli alberi. Non male anche in sloper o ripiegata a L o V invertite.

ant_conf

19 pensieri riguardo “END FED ANTENNA”

    1. Presumo di si il principio è lo stesso. Avendo potuto sperimentare qualche antenna prodotta da IW2EN, posso affermare con sicurezza che sicuramente le sue funzionano meglio. La tipologia dei materiali che utilizza così come il modo di assemblarle sono esemplari. Concordo che è il massimo per il QRP soprattutto per le bande basse.

  1. I feel that is among the so much significant information for me. And i’m glad studying your article. However should observation on few general issues, The website taste is ideal, the articles is in point of fact excellent D. Just right activity, cheers

  2. complimenti per aver illustrato questo tipo di antenna in modo semplice ma chiaro non tralasciando nulla.
    I vi chiedo se uno si trova 2 FT240-61 cambia il N. di spire? sicuramente si e come posso fa per sapere il giusto N. di spire? c’è qualche programma che mi puo aiutare al calcolo, altrimenti devo aspettare qualche fiere prossimamente ma come al solito trovo sempre cose che non mi interessa in quel momento.
    Grazie
    Camillo

    1. Ciao Camillo, anticipandoti che la mia preparazione scolastica non è l’elettronica ma la chimica, provo a fornirti una risposta sensata ma da “ignorante”. Quello che viene realizzato sul Amidon FT 240-43 altro non è che un trasformatore con rapporto 16/2 (1:64). Tale trasformatore l’ho visto realizzato su svariati nuclei toroidali quali ad esempio il FT 140-43 (max power 100 W), mantenendo sempre la classica disposizione delle spire. E’ la permeabilità dell’Amidon che fa la differenza. Toroidi tipo il T 130-2 non funzionano poiché con valori troppo bassi. Ti indico il seguente link dove viene spiegato il tutto in maniera molto chiara e comprensibile: http://www.arivigevano.net/angoloi2woq/BALUN%20E%20ANT%20%20di%20I2WOQ.pdf
      Il tuo toroide viene consigliato per la parte alta delle HF, ma pur essendo sicuro che con qualche spira in più possa avventurarsi anche più in basso in HF, non ho trovato nessuna formula per un calcolo certo. Se trovo un toroide simile (credo di sapere chi può prestarmelo), lo attacco al miniVNA e ti faccio qualche simulazione.
      Ci aggiorniamo prossimamente.
      I miei migliori 73

      1. Ciao Camillo.
        Ho fatto delle prove con l’ FT240-61. Mantenendo lo stesso numero di spire mi lavorava bene in 21 e 28 MHz, ma anche riesco ad accordarla nelle frequenze più basse, la sensazione è quella di un ” carico fittizio”!!! Ho provato un nuovo rapporto testando un 5+5 spire ed un 9+9 spire e variando la lunghezza del cavo in maniera empirica rispettivamente di 25 cm in più ed in meno (antenna lunga 5 bande), ma in entrambi i casi il risultato non cambiava. Decente in 10m scarsa in tutto il resto, posizionata in verticale come la versione “originale”. Non sarebbe male contattare PD7MAA per avere un suo parere…
        I miei migliori 73

        1. Grazie Luca,
          mi devo procurare un paio di FT 240-43 oppure FT 240-77 e via.
          comunque una domanda a PD7MAA glie la pongo e vediamo cosa mi consiglia.
          Salutoni 73 Camillo

  3. This site is spectacular! You definitely know how to keep a reader amused.
    Between your wiit and your videos, I was almost moved to
    start my own blog (well, almost…HaHa!) Great job. I really loved whzt you had
    to say, and more than that, how you presented it.
    Too cool!

  4. Ciao Luca, come va tutto ok
    girnado per il web nel sito DX-wire ho visto questo
    Toroid Core TX58/41/18-4C65.
    Lo conosci? lui ci costruisce le fuori centro dice che va bene dai 160 ai 6m
    sarà vero? sopporta molta potenza ecc….
    73 Camillo iz0anh

    1. Ciao Camillo,
      loro scrivono che si tratta di un sostituto del FT240-61 fatto appositamente per loro… Magari sarà anche vero ma non danno spiegazioni sulla mescola, solo specificano che non è Ferroxcube. Se avessero qualcosa di tutto loro per cui avrebbero speso non poco per farselo realizzare, credo che tenderebbero a pubblicizzarlo maggiormente… parere mio sia chiaro. In ogni modo della DX-Wire ho ben 2 must e devo ammettere che non c’è nulla di meglio dei loro.
      Ora però mi hai incuriosito e credo che in giornata gli passerò un ordine per un toroide… così per qualche test!!!
      I miei migliori 73

  5. OK io sono più curioso di te, leggendo le spiegazioni sopporta molta potenza quindi la tentazione di farci End Feed è veramente tanta.
    Ho acquistato alcuni prodotti da Peter, mi sono trovato benone, sia come materiale che come spedizione.
    Ci aggiorniamo Salutoni

  6. Ciao Luca, non sono riuscito a desistere dalla tentazione, ho ordinato il Toroid Core TX58/41/18-4C65. Vediamo appena arriva ci mettiamo all’opera ma non riesco a reperire il condensatore da 150pF 5kV, mi sai indicare dove lo posso trovare?
    A rileggerci con piacere
    Buona serata
    73 Camillo

    1. Ciao Camillo.
      Io normalmente acquisto i componenti in ordine di preferenza tra: RS italia, Mouser, Farnell, Ebay.
      I primi 3 sicuramente li hanno a listino, su ebay a volte ci sono e a volte no…
      Ti scrivo via mail i miei contatti diretti così eviti di aspettare che legga ed approvi la conversazione.
      I miei migliori 73

  7. Ciao Luca come va,
    gli sperimenti continuano e su quale campo.
    Ho ricevuto il materiale da DX-Wire e mi sono messo all’opera ma sai senza strumenti e/o simulatore ecc. non è facile capire quante spire fare per avere una trasformazione giusta.
    Ho misurata solo l’induttanza del trasformatore dell’antenna che adopera un collega, acquistata da quel commerciofolo della zona due, gli diedi una mano anche a montarla e a tararla che non fu facile.
    Ho notato che per avere più o meno la stessa induttanza tra polo caldo del PL e il morsetto antenna con il Toroide TX58/41/18-4C65 TX
    che ha una permeabilità di 125, bisogna effettuare n. 24+ 24 o 25+25 spire a secondo come sono posizionate, strette o larghe e la sezione del filo smaltato, sul primario ho messo una spira in più n.3.
    Adesso non mi resta che aspettare quando questo amico è disponibile di mettere a disposizione il suo spazio in campagna per effettuare delle prove, penso che i tempi siano lunghi con tutte queste feste, se tutto va bene dopo la befana… HI
    Per il momento sono in attesa.
    Ti saluto e ti auguro Buone Feste.
    73 Camillo

    1. Ciao Camillo. Sono davvero curioso di vedere come si comporterà alla fine la tua antenna. Io nell’ultima uscita SOTA l’ho utilizzata in 40M ed ho verificato che la disposizione fa davvero la differenza. Ottima posizionata in verticale (ma alta dal terreno), molto buona inclinata di circa 45° ma con il toroide in alto anche qui lontano dal terreno, mediocre posizionata come un vulgaris dipolo. Non ho riferimenti ponendola posizionata a V invertita… vedremo prossimamente. Tienimi aggiornato che la cosa mi interessa assai. Dammi anche una tua valutazione sulla potenza che riesce a gestire…i like QRP ma … non si sa mai 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *