Monte Joanaz I/FV-342

 26/03/2016

Il programma uscite SOTA 2016 prende una differente piega rispetto al programma stilato lo scorso anno. Causa una puntura di zecca (tutta ancora da dimostrare) e 16 giorni di antibiotici, pensare di fare più di 1 ora di salita con zaino e radio è impossibile. La scelta ricade sullo Joanaz che fa parte della prima cerchia di montagne a est del Friuli.  Passo per Faedis, Canebola, fino alla Bocchetta S. Antonio dove si trova una comoda zona in cui parcheggiare l’auto. Indosso lo zaino e con assoluta calma inizio a risalire il sentiero che parte da dietro la chiesetta. Sentiero ottimamente segnalato, con una salita costante che mi porta in mezzo a prati completamente in fiore che poi lasceranno posto al sotto-bosco. La tabella alla base del sentiero indica come tempo di salita 1 ora e 10 min. Considerato tutti i dolori muscolari e i postumi degli antibiotici, sono moderatamente soddisfatto di essere arrivato in cima solo 10 minuti più tardi rispetto al previsto. Dalla cima nonostante la foschia si vede distintamente il mare e tutta la pianura friulana. A est spicca la cima del Monte Matajur, fedele amico SOTA che ogni anno gentilmente mi ospita. Questa volta l’uscita ha come scopo testare la MFJ sollevata da terra e con 1 solo radiale (anch’esso sollevato) realizzato con un metro retraibile. Durante la precedente uscita in compagnia di IW3RPY, ci siamo accorti che l’antenna sollevata da terra rendeva in maniera eccezionale. Oggi potrò 20160326_094024valutare se era solo una sensazione o realtà. Allestisco il materiale, accendo la radio, SWR a zero come il solito e inizio a cercare un buco libero in mezzo ad un marasma incredibile!!! Che ci sia qualche contest?? Per la prima volta da quando possiedo lo Yaesu 817, mi vedo costretto a utilizzare l’attenuatore e l’IPO. Pensare di trovare spazio a 14.285 MHz. è impossibile. Ci provo per 20 minuti poi passo a spazzolare la frequenza. In 2 ore metto a log Marocco, Spagna, Russia Asiatica e altri corrispondenti come Grecia, Turchia ecc. Ok l’antenna indubbiamente funziona meglio. A questo punto provo ad abbassarla e a tararla per i 15 metri. Tempo da cronometro 30”. Qualche minuto per valutare la frequenza e subito 2 ottimi collegamenti con Russia Asiatica e … INDIA??? Si !!!!! Chiudo la giornata con l’India anche se il collegamento successivo era il Giappone. Solo che una volta a casa non trovo corrispondenza con il nominativo. A me risultava JI9FC ma QRZ mi smonta con un “ No results JI9FC looks like a callsign from Japan”. Ugualmente contento posso asserire con certezza che la MFJ1979 posizionata sul tripode funziona ottimamente.

Pianura-friulanaSuggerimenti e annotazioni:

  • Testare l’antenna ancora più alta
  • Cercare un metro estensibile più leggero (questo pesa quanto l’antenna)
  • Cercare una leggera stuoia per starsene lontano da insetti e umidità

PS: il cappello blu con il marchio SOTA che troverai sullo Joanez…è mioooooo!!!! 

Un commento su “Monte Joanaz I/FV-342”

  1. Your method of telling the whole thing in this
    paragraph is genuinely nice, all be able to
    effortlessly be aware of it, Thanks a lot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *