Monte Jauar – 22.05.2016

Ed eccoci di nuovo qui a commentare un’uscita SOTA. Negli ultimi mesi ha piovuto talmente tanto che mi son cresciute le branchie e pensavo di fondare un gruppo di radioamatori sub… Giornata non programmata e organizzata in fretta ieri notte. Cima prescelta il Monte Jauar I/FV-344 di cui ignoravo l’esistenza pur avendolo a 15 Km dal QTH. Approfitto dell’uscita per portare con me e testare l’Icom IC 7000 con il “nuovo” microfono Icom IC HM 15 ed il cavetto adattatore da poco costruito. La salita inizia da Borgo Stremiz in località Faedis. Le strade per raggiungere il normale punto di partenza sono bloccate dalla gara ciclistica Gran Fondo, strascico del Giro Rosa passato il giorno prima…Bag La salita è notevole ma costante, ben segnalata e all’ombra del bosco. In 1 ora e 20 arrivo alla cima. Come al solito in pochi minuto allestisco l’antenna MFJ 1979 mentre la radio e l’accordatore sono già ready all’interno della loro valigia immergibile ed a prova di bomba. Collego l’antenna e come al solito inizio ad imprecare contro una propagazione a dir poco penosa. In 35 minuti riesco a collegare unicamente un OM greco con un segnale altalenante dal 59++ allo zero assoluto, poi per fortuna un minimo di miglioramento e la Spagna la fa da padrona. Nuovo-MICIl microfono col suo adattatore RJ45 > 8 poli funziona ottimamente con un ottima modulazione ed un segnale molto intellegibile. Il rischio di rimanere bloccato dalla corsa ciclistica mi fa levare le tende molto presto, ma considerato che non avevo caricato la batteria dall’ultima uscita avrei avuto al massimo altri 30 minuti di autonomia.

Considerazione e consigli:

  • Lo zaino con l’Icom IC 7000 è davvero pesante difficilmente lo utilizzerò con dislivelli superiori ai 700 m.
  • La batteria da 9 Ah al litio con l’Icom settato a 5 Watt dura circa 2,5 ore. In merito a questo seguirà un test di durata con grafici e statistiche.
  • Risulta evidente come per i prossimi mesi (anni !!!) la propagazione sarà molto scarsa, l’unica alternativa sarà quella di utilizzare antenne con un maggiore guadagno. Dalle prossime uscite, utilizzerò delle Delta Loop che sto ultimando. Nulla di nuovo se non il metodo di fissaggio che dovrebbe facilitare la trasportabilità ed il peso. Prossimamente sulle pagine di “Tecnica” del blog pubblicherò i progetti e le prime impressioni d’uso

I miei migliori 73

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *