SOTA Day n°9

Monte Matajur – I/FV-319

Panorama

Anche quest’anno immancabile appuntamento con il Monte Matajur che almeno una volta all’anno visito come tappa invernale o appunto per il Sota Day. Per forza maggiore, leggi influenza,  esco ugualmente ma con attrezzatura leggera così composta:

  • Antenna DK7ZB 7DbD 4 elementi 50 Ohm
  • Yaesu 817ND 5 Watt con microfono in dotazione
  • Batteria litio 9/Ah
  • Cavalletto da fotografia e must da 2 metri ripiegabile in 3 sezioni

Chiesetta di vetta

Praticamente ho lasciato a casa la LFA da 8 elementi e 12 DbD, il microfono preamplificato, il preamplificatore con relè ed il cavo bassa perdita ecc ecc. Aspettative basse eppure… mi son proprio divertito con collegamenti fino a 500 Km e tanti amici che hanno risposto alle chiamate da Italia, Slovenia, Croazia, Austria e San Marino. Dato che il contest inizia alle ore 10.00 locali, posso effettuare una partenza comoda alle ore 08.00 e ritrovarmi al rifugio Pelizzo circa 40 minuti dopo.

Strada facendo

Da lì in poco meno di un ora si è in cima. Non perdo tempo a descrivere il percorso poiché davvero lineare e la meta è sempre in vista. La cima all’arrivo è pressoché vuota, ma salendo vedevo dietro di me un fiume di persone dirette al mio stesso obbiettivo.  Setup basico installato velocemente in mezzo ad una folla da “spiaggia a ferragosto” circondato da bambini, genitori, cani & gatti  tutti festanti. Mi dispiace per il collega della zona 7, ma anche con le cuffie (che non avevo) in tale bolgia non sarei mai e poi mai riuscito a sentire chiaramente i dati per metterlo a log. Per quasi 3 ore ho fatto da sfondo per selfie e risposto alle solite 4 terribili domande dei presenti che nell’ordine sono:

  • Chi sei?
  • Cosa fai?
  • Ma allora sei un CB? No perché anch’io da giuvane…. ecc ecc
  • Quindi sei tu che non mi fai vedere Sky… (ridendo ma non troppo)
Ora di punta !!!

L’antenna mi ha davvero stupito e si è comportata ben oltre le aspettative e le previsioni della vigilia. L’ultimo Sota Day dal Monte Fara con la 8 elementi LFA ho fatto una fatica bestia per tirare vicino 17 collegamenti e non sono andato oltre i 380 km.

Misera ma cazzuta antenna

Questa volta con “mezza antenna” sono andato assai oltre i 30 collegamenti ed i 500 Km di QRB. Ho deciso che si merita una pagina ed un articolo dedicato, con qualche prova in parallelo con altre antenne a mia disposizione e qualche suggerimento per la costruzione. Anticipo che ha 1 MHz di banda con SWR inesistente e in zona satelliti è ancora abbondantemente sotto 1:1,2 con una linearità d’impedenza favolosa. A dispetto di mezza Italia che si trovava tra le nuvole e sotto l’acqua scrosciante, ho trovato tempo ottimo, soleggiato e ventilato mai estremamente caldo. La giornata perfetta!

Vetta ITALIANA

Bisognerebbe far notare al SOTA UK che la sommità del monte Matajur è in territorio italiano come da foto allegata e quindi non è corretto indicarlo come cima internazionale slovena…. altrimenti mi sento autorizzato a rivendicare il ghiacciaio del Grossglockner come cima italiana 😉

I miei migliori 73

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *